Spazio giardino: come arredarlo

Il mondo dell’arredamento punta sempre di più verso prodotti green e mobili in grado di adattarsi ai sempre più gettonati open space in grado di unire non solo gli spazi interni ma anche di eliminare le barriere tra interno casa e zona giardino.
Impazzano gli stili vintage, boho e mediterraneo con ampio spazio ai colori pastello, all’arredamento minimalista abbinato a componenti tessili importanti. Le pareti si vestono di fiori grazie a fantasiose carte da parati floreali e spopolano i giardini verticali.

La casa si apre sempre più al mondo del naturale con occhio attento alla funzionalità, una visione che si sposta dall’interno all’esterno dove la zona giardino acquisisce sempre di più un ruolo fondamentale nella vita familiare. Il giardino diventa quindi un prolungamento dell’abitazione che soprattutto nel periodo estivo, diventa luogo di relax, feste e convivialità tra parenti ed amici. Per arredare il giardino, come per la propria casa, si può attingere a diversi stili: minimale, moderno, naturale, elegante o colorato.

Scegliere l’arredamento giardino è molto importante e va fatto seguendo alcuni criteri da stabilire prima di entrare in qualunque negozio e acquistare complementi d’arredo per l’esterno. Decidere prima lo stile e che cosa comprare aiuta a non venir travolti dai molteplici stili e dalla grande quantità di prodotti che il mercato di arredo giardino offre al giorno d’oggi.

L’arredamento da giardino deve essere prima di tutto in stile con il resto della casa in modo da evitare uno stacco troppo netto passando dall’interno all’esterno. Se l’abitazione è in stile rustico e dotata di mobili in legno, sarebbe meglio puntare all’acquisto di un tavolo con sedie o divani con seduta in legno in tinta naturale.
Il rattan è un materiale naturale molto versatile e se abbinato a determinati tessuti e decorazioni può dare un look esotico al giardino. Il ferro battuto è molto elegante mentre l’alluminio è leggero e particolarmente indicato per strutture che si devono spostare spesso.

Molte importante è conoscere le dimensioni dell’area da arredare, si può eventualmente considerare di acquistare dei divani componibili da dividere e spostare a seconda dell’utilizzo che se ne andrà a fare. Esistono poi divani e poltrone impilabili che consentono di risparmiare spazio quando non utilizzate pur garantendo stile e comodità in caso di ospiti imprevisti.

Se la zona giardino che si intende arredare non è coperta e si può optare per dei gazebi. Sono sistemi ombreggianti di diverse forme e dimensioni, talvolta dotati di tende per riparare da sguardi indiscreti o semplicemente per proteggere da sole e vento.

I gazebo sono disponibili in molte dimensioni e stili, impossibile non trovarne uno adatto alla propria area esterna. Una volta posizionato il gazebo non resta che metterci sotto un bel tavolo con le rispettive sedie. Anche di tavoli da esterno c’è l’imbarazzo della scelta, per questo è bene avere chiaro in mente lo stile su cui puntare: in legno, in metallo e legno, con piano in vetro, allungabile, pieghevole, in cemento.

Se si punta a realizzare un’area giardino nella quale pranzare o cenare non si può che immaginarla corredata di un fantastico barbecue. Meglio un barbecue richiudibile se deve rimanere poi all’esterno, da posizionare durante l’utilizzo in un’area ventilata facendo attenzione che nelle giornate di vento il fumo non venga spinto verso il tavolo o altre aree ristoro dove i commensali potrebbero essere in attesa.

L’area giardino potrebbe venir semplicemente decorata da poltrone, divani e tavolini bassi. Un ambiente ideale dove riposarsi dopo una lunga giornata di lavoro o durante il fine settimana. Oltre ai classici divani con comodi cuscini imbottiti, si può optare per l’uso di pouf in tessuto o con base in metallo e cuscino removibile, ideali per aggiungere sedute, alzare i piedi o poggiare oggetti. Per chi desidera prendere un po’ di sole, ideali sono sdraio e lettini reclinabili, meglio ancora se posti a bordo piscina. Affascinanti e sempre di classe sono i daybed, dal look esotico quelli a baldacchino.

Da non dimenticare accessori, complementi d’arredo, cuscini e tappeti. Una volta scelte le strutture principali come divani, tavoli, sedie e sdraio che andranno ad arredare la zona giardino, bisognerà affiancarvi qualche decorazione. È tempo di scegliere lampade da accendere la sera, portariviste, posacenere per i fumatori, portavivande da utilizzare durante i pasti per spostare i cibi dall’interno casa all’esterno e mobili di servizio dove riporre tutto ciò che non è necessario.

Tra gli accessori indispensabili per l’esterno vi sono i cuscini, fantastici per colorare le sedute e regalare comodità agli ospiti. Anche all’esterno si possono poi stendere tappeti, perfetti per trasformare il giardino in un piccolo salotto all’esterno. Se nell’area giardino si è scelto di organizzare una zona pranzo saranno indispensabili tovaglia, tovaglioli e posate coordinate.

Un consiglio per uno spazio giardino di classe? Scegliere colori chiari come panna, beige e bianco oppure tinte pastello. Sono più rilassanti e si abbinano facilmente con ogni eventuale aggiunta che si desidererà effettuare in futuro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*