Come coltivare la pianta di citronella

Come coltivare la pianta di citronella

La pianta citronella è aromatica e sempre verde. Si caratterizza per foglie molto lunghe e di un colore verde intenso.

Grazie alle sue proprietà, risulta molto utile nella lotta alle zanzare, perché le tiene a debita distanza. Non solo: se le sue foglie vengono essiccate e tenute dentro ai cassetti, sono in grado di allontanare le tarme.

Le foglie possono essere essiccate oppure usate fresche, anche per l’impiego in cucina. Possono aromatizzare tè, infusi e tisane, offrendo un sapore simile al limone, senza la necessità di usare l’agrume. Non a caso, l’odore della pianta è molto simile a quella del limone. Va anche sottolineato che, sempre grazie alle foglie di citronella, è possibile ottenere un delizioso infuso digestivo.

Questo vegetale si presta quindi a utilizzi di diverso tipo, ed è facile da coltivare sia in vaso che in giardino. Ma come coltivarla, e quando? Le risposte a queste domande si trovano nei paragrafi successivi.

Coltivare la citronella

La citronella può essere seminata tra marzo e luglio, all’interno di un vasetto. Può anche essere seminata nei mesi più freddi, ma stando attenti a tenere il vasetto al riparo dalle temperature rigide e dalle intemperie. I semi vanno coperti con uno strato sottile di terriccio, che deve restare sempre umido. Dopo circa un anno, quando la pianta risulterà abbastanza forte, sarà possibile trasferirla in un giardino o in un vaso più grande, in primavera. Se coltivata all’interno di un vaso, la pianta potrà stare più al riparo dalle correnti fredde e dal vento.

Può essere anche acquistata come piantina, da trasferire in un vaso dalle dimensioni adeguate, e quindi trasferirla eventualmente in giardino o in un vaso più grande.

Inoltre, delle nuove piantine di citronella possono essere ottenute anche suddividendo dei cespi: in questo caso, bisogna estrarre una pianta grande di citronella dal vaso o dal giardino, per poi staccare i cespi più produttivi e con le radici migliori. Questa operazione conviene farla in autunno, quando la pianta attraversa una fase di riposo vegetativo. Affinché ai cespi spuntino le radici, è possibile anche lasciarli in un vasetto pieno d’acqua per circa due settimane. Alla terza settimana, o comunque quando le radici saranno cresciute in modo soddisfacente, i cespi potranno essere introdotti in un vaso capiente (di almeno 30 centimetri di diametro). Successivamente, quando le radici usciranno dai buchi del vaso per il drenaggio dell’acqua, le piante andranno spostate in un vaso più grande o messe in giardino.

Suggerimenti utili

Di seguito, un elenco di preziose informazioni e utili suggerimenti per la coltivazione della citronella:

  • La citronella può adattarsi a qualsiasi terreno ed anche ai climi non eccessivamente miti. Tuttavia, soffre il freddo.
  • Se coltivata a partire dal seme, è possibile trapiantarla in vaso o in giardino quando la piantina raggiunge almeno 10 centimetri di altezza.
  • Se coltivata in vaso, è possibile inserire più piantine in uno stesso vaso, assicurandosi di lasciare un po’ di spazio tra una piantina e l’altra.
  • Questa pianta apprezza molto l’acqua, ama i terreni umidi, e soffre parecchio la siccità: deve quindi essere annaffiata con regolarità ogni 2-3 settimane, tenendo il terreno bagnato fino in profondità. L’irrigazione va fatta solo quando il terreno risulta del tutto asciutto.
  • Quando coltivata in vaso, bisogna stare attenti che non vi siano ristagni idrici nei sottovasi. Anche se coltivata in giardino è importante impedire la formazione di ristagni idrici, proprio perché l’eccesso di acqua può avere effetti negativi: radici marce, attacchi parassitari, perdite di azoto, ecc.
  • Se si desidera coltivare la citronella in giardino, conviene collocarla in luoghi riparati: vicino a dei cespugli, oppure a delle piante ornamentali. Stando più al riparo, avverte infatti meno il calo delle temperature durante i mesi freddi.
  • È una pianta che ama molto il sole, e conviene coltivarla in ambienti molto soleggiati. Se coltivata in vaso, è consigliato esporla al sole tutte le volte che risulta possibile.
  • È in estate che la pianta produce molte foglie, utili in cucina e per altri tipi di utilizzo.
  • Per prendersi cura della citronella in modo adeguato, è importante eliminare le eventuali foglie secche, e potare le parti che risultano più deboli.
  • La citronella ha la tendenza a perdere le foglie durante i mesi freddi, le quali potranno ricrescere in primavera.

Per maggiori informazioni su questo e altri argomenti dedicati al giardinaggio, consigliamo di consultare il blog di eurogiardinaggio.com.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*