Dieta senza glutine: chi deve seguirla e come farla

Se devi mangiare alimenti senza glutine, a volte può essere difficile organizzare i pasti e scegliere cosa mangiare, si tratta quasi di una sfida, scopriamo quindi alcuni consigli per riuscire a farlo. Ma quando è opportuno seguire questo tipo di dieta?

La dieta senza glutine è essenziale per evitare i sintomi e i problemi associati a diverse condizioni:

  • La celiachia è una condizione in cui il glutine innesca l’attività del sistema immunitario che danneggia il rivestimento dell’intestino tenue. Nel tempo questo danno impedisce l’assorbimento dei nutrienti dal cibo.
  • La sensibilità al glutine non celiaca provoca alcuni sintomi associati alla celiachia, tra cui dolore addominale, gonfiore, diarrea, costipazione, eruzione cutanea o mal di testa – anche se non vi è alcun danno ai tessuti dell’intestino tenue.
  • L’atassia da glutine, una malattia autoimmune, colpisce alcuni tessuti nervosi e causa problemi di controllo e movimento volontario dei muscoli.
  • L’allergia al grano, come altre allergie alimentari, è il risultato del sistema immunitario che scambia il glutine o qualche altra proteina trovata nel grano come agente patogeno, come un virus o batteri. Il sistema immunitario crea un anticorpo per la proteina, inducendo una risposta del sistema immunitario che può causare congestione, difficoltà respiratorie e altri sintomi.

Cosa posso mangiare in una dieta senza glutine?

Mentre molti alimenti contengono glutine, ci sono molte opzioni alternative disponibili per soddisfare una dieta equilibrata.
Frutta, verdura, carne, pollame, pesce e altri frutti di mare, latticini, fagioli, legumi e noci sono naturalmente privi di glutine.
Molti cereali, come riso, mais, soia, quinoa, lino, sorgo, canapa e teff sono privi di glutine.

Se non sei sicuro, leggi le etichette nutrizionali quando fai la spesa perché non tutti gli alimenti consentiti saranno contrassegnati come privi di glutine, inoltre gli alimenti apparentemente senza glutine potrebbero non essere così sicuri da mangiare.

L’avena ad esempio può essere un alimento controverso, a causa di possibili problemi di contaminazione incrociata, perchè viene spesso contaminata durante la raccolta e la lavorazione. Se sei in grado di tollerare l’avena, è molto importante che quella che acquisti sia etichettata come “senza glutine”. I prodotti alimentari con l’etichetta senza glutine dovrebbero essere sicuri per questa dieta.

Cosa si deve evitare in una dieta senza glutine?

Quando imparerai a mangiare senza glutine, ti renderai conto che i cibi senza glutine sono ovunque!
I tre grandi alimenti con il glutine da evitare sono:

  • Grano
  • Orzo
  • Segale

Ciò significa che gli alimenti tradizionali come pasta, pane, cracker, prodotti da forno e cereali sono ovviamente da evitare!
Il glutine può anche essere nascosto in cibi come zuppe, salse e condimenti per insalate. Malto, salsa di soia e molti altri aromi e additivi contengono glutine. Il vino e l’alcool sono quasi sempre senza glutine, mentre la birra quasi sicuramente no.
Evita le carni o le verdure impanate e anche i cibi fritti nello stesso olio del glutine possono essere contaminati.

Molti alimenti con glutine ora hanno opzioni alternative senza glutine vendute nei supermercati: cerca quindi la scritta “senza glutine” o “gluten free” nel supermercato per pane, pasta e persino birra!.
Assicurati che la tua dieta sia ben bilanciata e sarai sulla buona strada per uno stile di vita sano e senza glutine.
Alcune persone sono anche molto sensibili al glutine nei loro prodotti per la cura personale come shampoo, cura della pelle, articoli da toeletta e persino farmaci.

Se ti stai chiedendo cosa mangiare con una dieta priva di glutine e sei preoccupato che con la rimozione dei cibi senza glutine non ci sarà nulla di delizioso da mangiare, non preoccuparti!  Ci sono comunque molti cibi deliziosi da mangiare con una dieta priva di glutine!
Se invece sei preoccupato dei costi dei cibi senza glutine, il consiglio è quello di acquistare online sui siti specializzati negli sconti,

Esistono rischi quando si segue dieta senza glutine?

Se non riesci a colmare le lacune nutrizionali lasciate dal glutine, puoi rischiare carenze di alcuni nutrienti, come le vitamine del gruppo B o le fibre alimentari. Parlate con il vostro medico prima di iniziare una dieta senza glutine. Potrebbe chiederti di fare un esame del sangue in modo da poter monitorare i tuoi livelli di nutrienti. Assumere integratori e mangiare cibi ricchi di fibre come riso integrale, frutta, verdure e fagioli può aiutarti a mantenere il giusto l’equilibrio.
Prima di ottenere dei risultati dalla tua dieta, cerca di mantenerla senza strappi alla regola per almeno 45-60 giorni, in modo da sperimentare veramente gli effetti di una dieta senza glutine sul tuo corpo.
Quando inizi questa dieta, la tentazione di mangiare cibi non permessi è ovunque. Cerca di non imbrogliare te stesso, ma se ingerisci accidentalmente glutine, cosa che può succedere ogni giorno, ci sono degli integratori per ridurre i fastidiosi sintomi.

Che risultati si possono ottenere

Mantenere una dieta rigorosa senza glutine è una necessità quotidiana per le persone affette da celiachia. Seguire la dieta ed evitare la contaminazione crociata comporta un minor numero di sintomi e complicanze della malattia.

Per alcune persone con sensibilità al glutine ma che non sono celiache, la condizione potrebbe non durare per tutta la vita.
Alcune ricerche suggeriscono che è possibile seguire la dieta per un certo periodo, come uno o due anni, e quindi ripetere il test della sensibilità al glutine.

Alcuni studi hanno esaminato i benefici della dieta nella popolazione generale – persone senza celiachia o con sola sensibilità al glutine e si sono ottenuti diversi risultati:

  • Perdita di peso
  • Miglioramento generale della salute
  • Miglioramento della salute gastrointestinale
  • Prestazioni atletiche migliorate

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*