Come fare ordine nei cassetti

Nonostante tutto, anche le persone più ordinate, a un certo punto, sentono il desiderio di riordinare i cassetti della casa. Occorre quindi periodicamente pensare a come fare ordine nei cassetti. Questa può essere anche un’ottima occasione per ottimizzare la suddivisione dei materiali (le stoviglie della cucina, i documenti dello studio, gli indumenti della stanza da letto) in modo che sia sempre più pratico e immediato trovare le cose e mantenere ordine. Vediamo insieme cosa bisogna fare!

Occuparsi di una stanza alla volta

Per un lavoro fatto bene e che non impegni troppo è meglio occuparsi di una stanza alla volta, in giorni diversi. Esiste, infatti, anche uno stress sia fisico che mentale dovuto alle scelte che si fanno su come e dove riporre i vari oggetti nei vari cassetti che porta, dopo un po’, a non fare il lavoro bene come si dovrebbe. La scelta degli oggetti, indumenti e documenti che non servono più e che quindi è bene buttare via (o quantomeno mettere in cantina o in soffitta se non si è totalmente sicuri della loro inutilità) porta sempre a un certo affaticamento psicologico. Infatti, una delle prime regola che bisogna imporsi quando si riordinano i cassetti è “buttare via il superfluo”.

Distribuire i contenuti nei vari cassetti

Una volta scelta la stanza da riordinare bisogna pensare alla distribuzione del contenuto nei vari cassetti. Se questa non varierà in modo significativo, è meglio pensare ad un cassetto alla volta, svuotandolo del contenuto e facendo la pulizia dell’interno. Se invece si è pensato di modificare la distribuzione dei contenuti, è meglio svuotarli e pulirli tutti, mettendo i vari oggetti, divisi per tipologia, su un tavolo, sul letto o sul pavimento della stanza. Questo è il momento buono per scegliere le cose da buttare e quelle da riporre in cantina o in soffitta, eliminandole dal materiale che sarà successivamente riposto di nuovo nei cassetti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*