Come fare quando vengono violate le norme condominiali

Come fare quando vengono violate le norme condominiali

Vediamo con l’aiuto di questa guida come comportarsi quando nel condominio vengono violate le norme contenute nel regolamento condominiale

In un condominio può accadere che vengano violate le norme contenute nel regolamento condominiale e ciò, spesso, a svantaggio di qualche condomino (acqua che gocciola dal piano superiore perché sono stati stesi i panni, polvere e capelli provenienti dal piano superiore a seguito della battitura dei tappeti, parcheggio di un’auto in luogo vietato ecc.).

Di fronte ad una o più violazioni bisogna innanzitutto rivolgersi all’amministratore esigendo che le norme contenute nel regolamento condominiale vengano fatte rispettare.

Se la situazione rimane immutata e, quindi, se si continuano a subire le conseguenze delle violazioni, è opportuno inviare al condomino o ai condomini poco civili e per conoscenza anche all’amministratore una lettera molto garbata (scritta personalmente e non da un avvocato perché le lettere del legale inaspriscono sempre gli animi), nella quale bisognerà specificare con cura i disagi che si subiscono.

Se dopo l’invio della lettera la situazione rimane invariata, è necessario rivolgersi ad un legale il quale, prima di iniziare la causa, ha ora l’obbligo di attivare il “procedimento di mediazione”, così come stabilito dal D.Lgs 28/2010, in modo da favorire il raggiungimento di un accordo amichevole in poco tempo e con una spesa contenuta.

Se anche la mediazione non dà i risultati sperati, non rimane che iniziare un contenzioso: in questo caso sarà bene valutare i costi, i tempi lunghi e gli esiti spesso incerti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*