Come fare ad eliminare l’odore di umido dalla biancheria

Come fare ad eliminare l’odore di umido dalla biancheria

Purtroppo capita d’inverno che la biancheria, anche se pulita, abbia un fastidioso odore di umidità. Di solito dipende dal fatto che abbiamo lasciato per troppo tempo la biancheria lavata dentro la lavatrice prima di stenderla ad asciugare oppure dal fatto che, anche se l’abbiamo stesa subito e si trova in luogo riparato dalla pioggia, tuttavia se c’è un alto tasso di umidità, essa si impregna d’acqua.

Ci sono invece quei casi in cui la biancheria odora di umido perché è conservata in armadi o cassetti di case non abitate per molto tempo, per cui l’umidità impregna i tessuti e ristagna creando delle muffe.
Insomma qualunque sia la causa di questo cattivo odore, ecco come fare perché gli abiti non se ne impregnino più!

Vediamo insieme come fare eliminare l’odore di umido dalla biancheria

Far aerare spesso armadi e cassetti, soprattutto di case in cui non si vive abitualmente. Sarebbe preferibile quindi tenere aperte in parte, e non chiuse completamente, le ante dell’armadio e i cassetti. Per evitare che si impolverino i vestiti, adagiamo sopra essi dei fogli di carta velina e poi tra i vestiti poniamo dei sacchetti profumati, ma anche delle palline di naftalina o della canfora, che tengono a debita distanza le tarme dai tessuti.

Se non riusciamo a sopportare il pessimo odore di umido e muffa su asciugamani e abiti, dobbiamo provvedere a lavarli nuovamente. Usiamo quindi il sapone di Marsiglia in scaglie, che profuma intensamente i tessuti.

Se vogliamo anche disinfettare il bucato, oltre che togliere l’odore di muffa, possiamo effettuare il lavaggio con il bicarbonato di sodio (tre cucchiai da aggiungere al normale detersivo) o l’acqua ossigenata (mezzo bicchiere da aggiungere al normale detersivo).

Nel caso in cui dobbiamo rilavare dei capi bianchi, usiamo semplicemente la candeggina, preferibilmente profumata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*