Dove e come fare il passaporto

Dove e come fare il passaporto

I cittadini italiani che intendono recarsi all’estero devono necessariamente possedere il passaporto. Si tratta di un documento, avente durata decennale, che viene rilasciato dalle Questure italiane. All’estero invece la competenza è delle rappresentazione consolari e diplomatiche.

Dove richiedere il passaporto

Per ottenere il passaporto, è necessario presentare la domanda presso la questura del proprio Comune di residenza, di domicilio o di dimora. E’ altresì possibile richiedere il passaporto presso l’ufficio passaporti del commissariato o ancora presso la stazione dei Carabinieri. Per evitare lunghe attese, la soluzione preferibile è quella di inoltrare la domanda online sul sito della Polizia di Stato. Nel caso in cui la domanda viene presentata nel luogo del domicilio, è necessario indicare i motivi per cui la procedura non è stata avviata presso la Questura del luogo di residenza: in questo caso i tempi per il rilascio potrebbero essere più lunghi. Per il rilascio di tale documento, occorre procedere all’acquisizione delle impronte digitali e in particolare del dito indice di entrambe le mani. Tale operazione deve avvenire presso gli uffici della Polizia di Stato e non deve essere necessariamente contestuale alla presentazione dell’istanza ma può avvenire anche prima.

Documenti necessari

L’interessato, oltre all’apposito modulo con cui viene richiesto il rilascio del passaporto, deve presentare:

  • un valido documento di identità;
  • 2 foto formato tessera con sfondo bianco e viso ben identificabile;
  • la ricevuta del pagamento per il passaporto;
  • una marca da bollo da 73,50 euro.

Nel caso in cui si intende richiedere un nuovo passaporto poiché scaduto o deteriorato, è necessario consegnare anche il vecchio documento.

Tempistiche

In genere i tempi per il rilascio del passaporto sono molto variabili e sono correlati al lavoro di ogni questura. Alcune risultano essere particolarmente efficienti e dunque in grado di rilasciare il passaporto in tempi molto brevi. In altri casi invece le tempistiche potrebbero essere più lunghe. Tale documento ha una validità di 10 anni. Alla scadenza, nei medesimi luoghi in cui ci si reca per fare il passaporto per la prima volta, va presentato il vecchio documento unitamente alla documentazione dapprima citata.

Passaporto a domicilio

Un’importante novità introdotta nel 2014 è quella del servizio di passaporto a domicilio. I cittadini possono così ricevere il documento direttamente a casa, ad un costo molto basso. Occorre, a tal fine, compilare un apposito modulo in Questura indicando i dati relativi al domicilio presso il quale si vuole ricevere il passaporto.

Passaporto per i minori

Dal 2012 anche i minori devono essere in possesso di un documento per poter viaggiare al di fuori dell’Unione Europa. Non è più consentita l’iscrizione del minore sul passaporto dei genitori; il genitore, con il consenso dell’altro, dovrà presentare la richiesta. Il genitore non richiedente dovrà apporre una firma in presenza del Pubblico Ufficiale; in mancanza di tale assenso, occorre il nulla osta che viene rilasciato dal Giudice. Per i minorenni, i malati e le persone incapaci di apporre la firma, il passaporto viene rilasciato sotto la tutela dei genitori e dei rappresentanti legali.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*