Come realizzare un sito con WordPress

Come realizzare un sito con WordPress

WordPress è il programma più usato e conosciuto per poter creare il proprio sito personalizzato. Viene impiegato principalmente per la realizzazione di blog, e permette un’ampia gamma di personalizzazioni, temi e tools per rendere l’esperienza di navigazione ancora più interessante.

Se volete realizzare il vostro sito personale, allora WordPress è proprio ciò di cui avete bisogno, la Web Agency Monza ci spiega in modo dettagliato come poterlo creare, sfruttando al meglio tutti gli strumenti a disposizione, come tools ed estensioni per migliorarne l’aspetto e le performance.

Anche se creare un sito web con WordPress è facile ed intuitivo, sarà comunque necessario spenderci un po’ di tempo, innanzitutto per imparare ad usarlo ed impiegare al meglio tutte le sue funzionalità. In secondo luogo lo sviluppo di un sito web è un progetto piuttosto articolato e complesso, che richiede la conoscenza di alcuni aspetti fondamentali e di un’attenta pianificazione degli step da compiere per dare vita ad un sito di qualità.
Vediamo quindi cosa bisogna fare.

Scaricare WordPress

Innanzitutto è necessario scaricare ed installare WordPress per iniziare a navigare e lavorare al proprio sito.

Esistono moltissimi servizi che mettono a disposizione WordPress per la realizzazione di un sito. Potete decidere di acquistare il dominio con servizi tipo Altervista, utilizzando la versione gratuita. In questo caso oltre al nome del sito andrà obbligatoriamente messo anche il nome del provider nel dominio.

Se invece possedete già un dominio personalizzato e vi avvalete di un hosting, c’è la possibilità di installare gratuitamente WordPress, accedendo al pannello di controllo.
Per fare ciò dovrete prima scaricare il pacchetto con i file necessari all’installazione direttamente dal sito di WordPress, il tutto gratuitamente e in pochi secondi.

Installare WordPress

La maggior parte dei provider che forniscono servizio di hosting, sono datati di un cPanel, all’interno del quale troverete un utile strumento per l’installazione di WordPress. Questo strumento assume diversi nomi a seconda del servizio scelto (QuickInstall, Fantastico, ecc.), basterà quindi seguire le istruzioni fornite per svolgere l’installazione in pochi passaggi, compilando tutti i campi richiesti.

In questa fase dovete ricordarvi due aspetti importanti da tenere a mente:

• La lingua con cui installerete il programma – se scegliete l’italiano, anche i tools, i plugin e i temi scelti saranno in italiano.
• Annotatevi Username, password, indirizzo email – saranno importanti per poter accedere alla piattaforma.

A questo punto sarete pronti per navigare tra le pagine del vostro sito e dare un’aspetto professionale al tutto.

Creare il proprio sito

Sono consigliate alcune operazioni preliminari prima di rendere pubblico il vostro sito.
La prima è di fare in modo che questo non venga immediatamente indicizzato dai motori di ricerca. Il motivo per tale scelta è che sicuramente saranno necessari alcuni giorni per poter creare contenuti di qualità e dare un’aspetto accattivante al sito, e pubblicare un sito a metà non è certo il modo migliore per cominciare.

Per faciltare il compito potrete creare già dei testi da poter caricare al momento opportuno.

Ridardare l’indicizzazione sui motori di ricerca è semplice, attraverso il menu bisogna andare su Impostazioni > Lettura, e da qui cliccare sulla spunta “Scoraggia i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione per questo sito”.

Ovviamente evitate di prolungare per troppo tempo questo periodo, prevedendo di installare un plugin per la messa in manutenzione del sito nel momento in cui lo testerete. Apparirà un messaggio agli utenti che li avvertirà che la pagina è momentaneamente offline.

Dare una veste grafica al sito WordPress

Ora che le operazioni preliminari sono state compiute, è ora di mettersi all’opera e dare vita al proprio sito, decidendo la veste grafica, inserendo un menu e tutti quegli elementi utili per la navigazione.

I siti WordPress generalmente vengono realizzati utilizzando dei temi, che rappresentano la veste grafica. Questi possono essere di diverso tipo, in base al tipo di sito che andrete a realizzare.
Ci sono temi per siti di notizie, altri per eCommerce, oppure per i blog, questi ultimi certamente tra i più diffusi.
I vari temi, o template possono essere scaricati direttamente dal sito WordPress che mette a disposizione un’ampia gamma di prodotti, alcuni gratuiti, altri a pagamento che offrono prestazioni migliori e una maggior possibilità di personalizzazione.
Potete scegliere il tema per il vostro sito anche attraverso altri servizi compatibili con WordPress.

Una volta scelto il tipo di sito e il tema più adatto alle vostre esigenze, non vi resta che scaricare il pacchetto e caricare il file .zip all’interno di WordPress seguendo questo percorso Aspetto > Temi > Aggiungi Nuovo > Caricare.

La scelta di un tema è però legati ad alcuni aspetti che dovrete tenere conto:

– Deve essere un tema con un buon numero di recensioni positive
– Deve essere in linea con l’attività che dovete svolgere
– Deve essere responsive, cioè adattarsi a qualsiasi supporto, che sia pc, smartphone, tablet, ecc.

Se siete anche esperti di HTML e CSS, allora avrete la possibilità di poter modificare alcuni elementi dei temi, lavorando direttamente sui fogli di stile. Ma sconsigliamo vivamente di utilizzare questa strategia se invece siete totalmente a digiuno sull’argomento.

Potete comunque operare alcune scelte di stile in base alle opzioni offerte dal tema, come ad esempio:

– Cambiare font, grandezza e colore delle scritte
– Modificare il layout delle pagine
– Inserire un logo e il menu con le varie voci

Ricordatevi che per avere una miglior ottimizzazione in fatto di SEO, è necessario impostare i permalink. WordPress ne imposta già uno di default inserendo un numero ID, voi dovrete cambiarlo selezionando in Impostazioni > Pemalink l’opzione Post name.

Plugin e altre opzioni

Ora che il sito sta prendendo via via sempre più forma, è l’ora di installare alcuni plugin piuttosto importanti per migliorarne le prestazioni, e anche per proteggersi da eventuali attacchi di malintenzionati.

Tra i plugin che dovrete assolutamente inserire nel vostro sito c’è Akismet, un tool davvero utile che vi proteggerà da Spam e commenti indesiderati.
Per quanto riguarda invece le performance in fatto di SEO, un plugin che non potrà mancare è WordPress SEO by Yoast. È un programma che analizza il contenuto delle pagine di un sito, una guida che contribuisce a migliorare le performance in fatto di indicizzazione e posizionamento sui motori di ricerca.

Creare le pagine del proprio sito web

È il momento di riempire il proprio sito con i contenuti veri e propri, realizzare il menu e inserire le pagine statiche. Queste ultime sono quelle che contengono i contenuti fondamentali, e che vengono modificate raramente. Hanno lo scopo di dare tutte le informazioni necessarie per far conoscere il proprio brand, la storia dell’azienda, fornire notizie e tanto altro ancora.
Solitamente le pagine statiche che compongono un sito sono:

  • Home page – la pagina iniziale, quella che colpirà per prima l’attenzione del pubblico e dove ci sono news sui nuovi prodotti, informazioni rilevanti, ecc.
  • About / Chi sono – è la pagina di presentazione dell’azienda, dove dovranno essere inserite tutte le notizie utili riguardanti l’azienda, quando è stata creata, perché è stata creata, a chi si rivolge, la missione dell’azienda e tutto ciò che vorrete far sapere al vostro pubblico. È importante dedicare del tempo e attenzioni a questa pagina in modo da poter aumentare la connessione con i vostri futuri clienti.
  • Prodotti e Servizi – se state creando un eCommerce o anche solo un sito vetrina dove mettete a disposizione i vostri servizi, non potrà mancare una pagina in cui descrivete ciò che fate, quello che proponete alla vostra clientela, i prodotti che vendete.
  • Portfolio – non è una pagina indispensabile per tutti i siti internet, ma per alcuni è indispensabile. È una pagina in cui andranno inseriti solo i lavori migliori, per dare modo ai vostri futuri clienti di visionare il vostro modo di agire, il vostro stile e potervi così scegliere in base alle capacità acquisite nel tempo.
  • Contatti – infine c’è la sezione più importante di tutte, quella dei contatti, ogni sito internet ne ha una ed è indispensabile per farvi raggiungere dalla clientela, che potrà contattarvi per possibili lavori o richiedere informazioni aggiuntive. Solitamente è costituita da un numero di telefono aziendale, un indirizzo email, e un form di contatto dove ognuno potrà scrivere un messaggio e inviarvelo velocemente. Sarebbe utile anche inserire una mappa che indichi esattamente dove si trova la vostra azienda.
  • Blog – molti siti internet sono dotati di un proprio blog, dove periodicamente vengono pubblicati articoli inerenti ai temi trattati dalla propria azienda. Questo non solo crea una stretta connessione con i propri clienti, ma darà anche l’idea che siate degli esperti del settore aumentando la vostra credibilità e di conseguenza il vostro successo. Prima di lanciare questa pagina accertatevi di avere dei contenuti già pronti da inserire, e interagite con il pubblico nel caso vengano pubblicati dei commenti.

Sempre per quanto riguarda la pagina del Blog, una cosa molto importante è quella di inserire un box autore, sapere chi ha scritto quel determinato articolo renderà la notizia verificata, soprattutto se chi scrive è un’esperto in quel settore.

Menu di navigazione

Pronte le pagine da inserire, pronto il blog, è ora di creare il menu di navigazione, senza il quale gli utenti non possono esplorare liberamente il vostro sito.
Per crearlo è abbastanza facile, basta andare su Aspetto > Menu selezionare Creazione Menu, nominarlo a piacere ed inserire le pagine che volete visualizzare nell’ordine che preferite, salvare e il gioco è fatto.

Collegare il sito ai social

Le operazioni più importanti sono state svolte, il sito ha cominciato a prendere forma ma manca ancora qualcosa affinché sia perfetto. Per aumentare la visibilità e mettere in comunicazione più persone possibile, non potete dimenticarvi di collegare il vostro sito ai vari social network come Facebook, , Twitter e Google+.
Quest’operazione è molto semplice, basterà andare in Promuovi > Social Network > Pulsanti Social selezionare i tasti da inserire nel proprio sito, impostare l’aspetto desiderato ed associare ad ognuno il link corrispondente alla propria pagina social.

Ultimi ritocchi

L’ultima sezione che dovrete curare è il footer, questo solitamente possiede alcune informazioni aziendali importanti, come ad esempio la P.IVA, il copyright e alcune informazioni di contatto. È importante curare bene questa sezione in quanto è una delle parti più viste dalle persone, e vi darà molto più credito.

Conclusioni

Ci sono molti altri aspetti che bisogna curare nella creazione del proprio sito internet, e che potrete valutare di volta in volta per migliorarne l’aspetto e la qualità. Gli elementi forniti ora vi aiuteranno ad impostare in maniera ordinata e precisa il vostro sito, compiendo le azioni necessarie per completarlo nel più breve tempo possibile.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*