Come fare le canocchie al vapore

Come fare le canocchie al vapore

Le canocchie sono dei crostacei dalla forma allungata, famosi sopratutto tra gli antipasti e i secondi piatti del nord. Per le canocchie ricette ne esistono molte e possono essere cucinate in diversi modi: al sugo, stufate, o al vapore. L’ultima modalità di cottura è quella più consigliata, poiché impedisce che i crostacei si svuotino della loro polpa.

Per la cottura al vapore avrai bisogno di una pentola specifica; se non dovessi averla, puoi acquistare una soluzione a castello che permette di svolgere qualsiasi tipo di cottura in modo esemplare.

Una vola procurati gli strumenti giusti, potrai iniziare a preparare le canocchie. Di seguito la ricetta della cottura al vapore per circa 4 persone.

Ingredienti

  • 12 canocchie
  • olio extravergine d’oliva
  • limone
  • sale

Il procedimento di cottura è molto semplice e veloce; il punto più difficile è pulire con cura i crostacei. Dopo aver lavato con cura le canocchie, agitarle per bene sul fondo forato della pentola per la cottura a vapore; una volta che l’acqua avrà raggiunto il bollore, cuocere le canocchie per circa 15 minuti.

Quando le canocchie saranno cotte non ti resterà che tagliarle e pulirle per bene; inizia tagliando le zampe sul ventre con delle forbici da cucina, poi elimina il contorno pungente del corpo e la coda, e alla fine rimuovi la corazza delicatamente e riponi le canocchie cotte al vapore su un piatto da portata. Ora non dovrai fare altro che condirle con un filo d’olio, un pizzico di sale, e il succo di limone.

Varianti della ricetta: sugo di canocchie

Le canocchie al vapore sono un piatto sofisticato e dai sapori delicati, che ben si prestano a cotture differenti; questi crostacei posso essere un ottimo condimento per sughi, un contorno fresco e delicato, o un secondo piatto cotto al forno.

Una variante alla cottura al vapore delle canocchie, è preparare un guazzetto con i crostacei con cui condire la pasta.

Tutto ciò che ti servirà è: pasta, possibilmente dalla forma allungata, come degli spaghetti o delle linguine, 12 canocchie, passata di pomodoro, vino bianco, peperoncino, e uno scalogno.

Inizia preparando il sugo; per prima cosa dovrai pulire con estrema minuzia le canocchie e lavarle bene, dopo dovrai rimuovere la polpa da alcune di esse, e lasciare intatte solo le canocchie più grandi.

A questo punto prepara il soffritto con lo scalogno tritato finemente, l’olio extravergine d’oliva, e del peperoncino; dopo poco potrai iniziare la cottura delle canocchie, riponendo all’interno della padella sia quelle intere, sia la loro polpa, e dopo sfumare il tutto con il vino bianco.

Quando tutto il vino sarà evaporato, potrai versare il sugo di pomodoro sulle canocchie e ultimare la cottura per circa 5-10 minuti; nel frattempo porta a bollore l’acqua per la pasta, e cuoci il formato che più preferisci. Quando anche la cottura della pasta sarà ultimata, versala nella padella con il sugo di canocchie, mescola e amalgama bene il tutto, e guarnisci con una foglia di basilico.

Tortino di canocchie

Un altro modo di cucinare le canocchie, è preparare un tortino accompagnato ad una salsina agrodolce, che donerà alla ricetta un sapore particolare e sofisticato.

Gli ingredienti che ti serviranno sono: canocchie, burro, cipolle, uova, pangrattato, e mollica di pane.

Per prima cosa bollire le canocchie e successivamente passare alla fase di pulizia, eliminando la coda e la corazza; successivamente tritare grossolanamente la loro polpa e trasferirla in una ciotola. A questo punto si potranno amalgamare tutti gli ingredienti, le uova, il pane, la polpa di canocchie, il burro ammorbidito, e se si preferisce si può aggiungere al composto anche la senape. Mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e lasciarlo riposare in frigo fin quando non avrà assunto una forma compatta.

Mentre il composto riposa in frigo, dedicati alla preparazione della salsa agrodolce, utilizzando pomodorini e zucchero. Quando il composto sarà finalmente compatto e omogeneo, trasferiscilo all’interno di appositi stampini che avrai guarnito con dell’olio extravergine, e aziona il forno a 220 gradi per 20 minuti.
Una volta cotti, i tortini saranno pronti per essere serviti con la salsa agrodolce.

Consigli per cucinare le canocchie

Quando si cucina un qualsiasi piatto con le conocchie è fondamentale pulirle e lavarle per bene. Infatti è proprio questa la parte più difficile e lunga di tutte le ricette con le canocchie.

Inoltre i tempi di cottura delle canocchie variano a seconda del tipo di ricetta che si decide di eseguire; è fondamentale seguire alla lettera i passaggi e rispettare i tempi indicati, affinché la cottura dei crostacei sia perfetta.

Se cerchi un modo per cuocere le canocchie ed evitare che la loro polpa fuoriesca dalla corazza, allora la cottura al vapore è quella che fa per te; essa ti permetterà di mantenere le canocchie intere e cuocerle omogeneamente allo stesso tempo. Se invece vuoi utilizzare questi crostacei esclusivamente per dare sapore ai tuoi sughi, potrai optare per altri tipi di cotture.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*