Come fare a preparare i tortellini

Come fare a preparare i tortellini

I tortellini sono una pasta all’uovo fresca di tradizione emiliana. Le città di Bologna e Modena se ne contendono le origini, mentre ciò che è certo, in quanto stabilito nel 1974 dalla “Dotta Confraternita del tortellino” è il ripieno che ogni tortellino deve contenere, ovvero mortadella Bologna, Parmigiano Reggiano, lombo di maiale, uovo, noce moscata e prosciutto crudo di Parma. Il segreto per un tortellino perfetto risiede nella pasta sfoglia, che deve essere sottile e poi tagliata, secondo la tradizione, in quadrati di 4 cm per lato.
Rivisitato da ogni regione, il tortellino emiliano è un grande classico della gastronomia italiana nel mondo.

Vediamo insieme come fare a preparare i tortellini

Difficolta’: Moderatamente difficile

Necessario

  • Per 6 persone:
  • 400 gr di farina 00
  • 4 uova biologiche
  • 300 gr di prosciutto crudo di Parma
  • 450 gr di Parmigiano Reggiano
  • 300 gr di mortadella Bologna
  • 300 gr di lombo di maiale
  • 3 uova biologiche
  • Aglio e rosmarino
  • 30 gr di burro
  • Sale e pepe q.b.

Massaggiamo il lombo di maiale con un trito di sale, pepe, rosmarino e aglio. Quindi mettiamolo il frigo e lasciamolo riposare per un intero giorno.

In una pentola o un tegame grande, facciamo sciogliere il burro a fuoco lento e mettiamo a cuocere il lombo.

Dovrà essere una cottura lenta, alla fine della quale la carne dovrà risultare morbida. Lasciamo raffreddare.

Nel frattempo occupiamoci della pasta fresca: disponiamo su una spianatoia la farina. Facciamo una fontana al centro e rompiamo al suo interno le uova.

Con una forchetta sbattiamo le uova e nel frattempo incorporiamo la farina. Quando le uova hanno incorporato la farina e non sono più completamente liquide, possiamo iniziare a lavorare la pasta con le mani.

Impastiamo finché non avremo un panetto morbido e liscio. Copriamo con una pellicola e lasciamo riposare per un paio d’ore.

Tagliamo quindi a pezzi il lombo. Tagliamo anche la mortadella e il prosciutto di Parma a cubetti.

Poniamoli dentro un mixer per ottenere un composto omogeneo. Uniamo anche il parmigiano grattugiato, le 3 uova e un pizzico di noce moscata. Aggiustiamo di sale se l’impasto ci sembra sciapo.

Dovremo ottenere un impasto denso e omogeneo. Mettiamolo in una ciotola. Copriamo con un coperchio e facciamo riposare in frigo un paio d’ore.

A questo punto, procediamo con lo stendere la pasta su un piano, con il mattarello o la macchina per stendere la pasta. Usiamo poca farina mentre la stendiamo, poiché la sfoglia dovrà risultare umida.

Dovremo ottenere una sfoglia sottile.

Con un taglia pasta iniziamo a rifilare i bordi della sfoglia e mettiamoli da parte. Creiamo infatti un rettangolo o un quadrato grande. Procediamo adesso a tagliare dei quadrati di 4 cm per lato (aiutiamoci con un righello se non vogliamo sbagliare).

Prendiamo l’impasto per il ripieno. Sopra ogni quadrato poniamo pochi grammi di impasto.

Siamo pronti per chiudere i tortellini: prendiamo sul palmo della mano un quadrato e chiudiamolo a triangolo, facendo una leggera pressione sui bordi per chiudere il tortellino.

A questo punto poggiamo il triangolo sulla punta del dito indice, con la punta verso l’alto. Ruotiamo la base intorno al dito, in modo da unire tra loro i due estremi della base stessa.

Schiacciamo leggermente per fare aderire le due estremità. Sfiliamo dalla punta del dito e adagiamo su un canovaccio un po’ infarinato.

Procediamo con gli altri e stendiamo la pasta messa da parte per fare gli altri tortellini.

Consigli

  • Se la pasta si è seccata, possiamo spennellare prima di iniziare a chiudere i tortellini con un po’ di acqua.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*