Come fare il pan di spagna senza lievito

pan-di-spagna

Il pan di Spagna è una preparazione base della pasticceria italiana. Il suo sapore semplice e delicato lo rende perfetto da farcire con creme e ganache. Sebbene gli ingredienti siano davvero pochi, prepararlo non è così semplice come potrebbe sembrare.
In questo articolo troverai tutti i trucchi per ottenere un pan di Spagna soffice e alto, seguendo la ricetta tradizionale.

La ricetta

Gli ingredienti per preparare il pan di Spagna sono pochi e probabilmente non dovrai neanche andare al supermercato per reperirli.
Uova, zucchero e farina, niente di più, niente di meno.
Non è previsto neanche il lievito che, invece, molti mettono per essere sicuri che lieviti bene.
Ma come fa il pan d Spagna a Lievitare anche senza lievito? In questo caso a venirci in soccorso sono le proteine delle uova che, creando un reticolo, riescono ad intrappolare piccole bollicine di aria che, con l’azione del calore, si gonfiano, facendo lievitare l’impasto. Quando la cottura sarà finita, questo reticolo inizierà a solidificarsi, facendo sì che il pan di Spagna resti alto e soffice.

La ricetta prevede che per ogni uovo vi sia il 50% di zucchero e il 50% di farina. A seconda dello stampo puoi decidere il numero delle uova da impiegare. Ad esempio, per uno stampo da 25 cm, vanno bene dalle 4 alle 5 uova.

Il procedimento

Come ti dicevo, la preparazione del pan di Spagna può essere più ostica di quel che sembra: un passo falso e addio lievitazione. Ma procediamo per gradi.
Si inizia montando insieme le uova con lo zucchero. Puoi avvalerti del classico mixer anche se è con l’impastatrice planetaria che si ottengono i risultati migliori.
Le uova e lo zucchero devono essere montati fin tanto che non scrivano. “Scrivere” è il temine che si usa in gergo per indicare la densità del composto: basta staccare una frusta e far cadere a filo un po’ di impasto sull’impasto stesso e se questo rimane, senza fondersi subito con il restante impasto, allora vuol dire che è pronto.
Ed eccoci giunti alla parte più difficile, ovvero, aggiungere la farina. Un passo falso in questa fase potrebbe compromettere il dolce. Utilizzare il mixer in questa fase, significa smontare l’intero impasto! Il nostro obiettivo è quello di mantenere intatte le bolliccine di aria che si sono accumulate nel composto di uova e zucchero. Per fare ciò è necessario aggiungere la farina delicatamente e mescolare pian piano dall’alto verso il basso. Quando la farina sarà completamente assorbita, sempre delicatamente versa il composto nella tortiera che avrai precedentemente imburrato.

Il pan di Spagna va infornato a 180° per circa 25-30 minuti.
Un modo per capire se è pronto è vedere se i bordi si sono staccati dalla tortiera:in questo caso puoi spegnere il forno e aprire lo sportello in modo da fa raffreddare il pan di Spagna gradualmente. Una brusca variazione di temperatura potrebbe farlo collassare su se stesso.
Adesso che il tuo pan di Spagna è pronto puoi servirlo con una semplice spolverata di zucchero o farcirlo con la tua crema preferita. Buon appetito!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*