Catturare un Geco in casa

Hai in casa un geco indesiderato? Puoi capirlo dai minuscoli escrementi di colore marrone/nero con una puntina bianca che lascia sul proprio cammino. Se vedi un esemplare che cammina su un muro, allora sei sicuro della sua presenza. Anche se in realtà i gechi sono utili per cacciare ragni e insetti, la loro presenza potrebbe non essere piacevole; quindi è necessario seguire alcuni accorgimenti per far capire loro che non sono ospiti graditi in casa tua.

Rimedi Casalinghi per tenere lontano un geco

I gechi sono utili per tenere sotto controllo la presenza di insetti, ma talvolta vuoi semplicemente non averli in casa. Per tenerli lontani, puoi usare una varietà di prodotti che magari hai già in casa:

  • Se hai dei gusci d’uovo, puoi sistemarli intorno al perimetro della casa per spaventarli.
  • Se hai della naftalina, puoi usarla come repellente.
  • Se hai caffè e tabacco, puoi preparare una sorta di veleno.
  • Se hai degli spicchi d’aglio, puoi usare l’odore come repellente.
  • Se hai delle cipolle, tagliane qualcuna a fette per tenerli sotto controllo.
  • Se hai del pepe di Cayenna o del Tabasco, puoi preparare tu stesso uno spray al pepe.

Come catturare un Geco

1- Usa un retino.

Una grande rete montata su un bastone lungo è forse il mezzo più veloce per catturare il geco e ti permette di prenderlo, pur rimanendo a una certa distanza.[

  • Fai svolazzare delicatamente la rete sopra il geco;
  • Fai in modo di centrare il punto in cui si trova l’animale;
  • Fai cadere la rete quanto più rapidamente possibile; una volta catturato il geco, tieni i bordi del retino contro il pavimento o il muro.

2- Usa le mani.

Se temi che il piccolo rettile possa morderti, indossa dei guanti spessi.

  • Unisci le mani a coppa, creando un tubo vuoto;
  • Preparati tenendo con cautela le mani appena sopra l’animaletto;
  • Abbassale sopra il rettile senza far perdere loro la forma a coppa, assicurandoti che l’animale non sia in grado di arrampicarsi e insinuarsi tra le dita; tieni i palmi contro il pavimento e le dita ben aderenti le une alle altre.

3- Usa un bastone.

Puoi usare questo strumento per “guidare” delicatamente il geco nella direzione che desideri.

  • Abbassa lentamente il bastone dietro il geco;
  • Quando l’animale si muove, continua a indirizzarlo verso il punto che desideri;
  • Fai molta attenzione a non ferirlo; non devi mai toccarlo con il bastone, ma limitarti a guidarlo verso la rete o un’altra persona pronta con le mani aperte.

Geco curiosità

I Gekkonidae sono una famiglia di rettili di modeste dimensioni, noti generalmente con il nome di gechi. Vivono negli ambienti temperati di tutto il mondo, sono cugini lontani delle lucertole e il colore della loro pelle varia dal grigio, al maculato, ai colori brillanti e variopinti (soprattutto nei paesi caldi!) o è addirittura in grado di cambiare per mimetizzarsi con l’ambiente che li circonda e sfuggire ai predatori!

Le zampe del geco hanno da sempre incuriosito per la loro capacità di aderire a una grande varietà di superfici, senza la necessità di usare secrezioni adesive.

I gechi sono perfettamente a loro agio anche attaccati al soffitto, come le mosche! 

PARTICOLARITÀ

  • Il geco è uno dei pochi rettili dotato di voce: emette cioè un verso, che non è un sibilo.
  • Alcune specie si generano per partenogenesi ovvero le femmine sono capaci di riprodursi senza accoppiarsi con il maschio. E questa particolarità è la causa della grande di diffusione dei gechi ovunque nel mondo!
  • Infine, se trovate un geco in casa, non scacciatelo, poiché si nutre di zanzare è molto più utile ed ecologico di Autan e zampironi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.